Grazie Maestro!

Grazie Maestro!

Laura e Francesca Arlotti

 

Del Maestro abbiamo il cuore pieno di ricordi commoventi e carichi di affetto. Non eravamo che piccole e timide bambine quando siamo entrate nel coro ed eravamo intimorite dalla sua personalità forte e decisa ma allo stesso tempo affascinate e felici di poter far parte di quel nuovo mondo… il mondo dei Ragazzi Cantori. Di quei tempi non abbiamo che immagini sparse, tutte care al nostro cuore… quando il Maestro lanciava i gessi, quando imitava il treno, quando ci urlava che eravamo un branco di.., quando ripeteva mille volte che qualcosa faceva "schifo" con espressione disgustata, quando sbraitava perché qualcuno aveva scombinato i registri dell'harmonium, quando ci obbligava a cantare i salmi davanti a tutti dopo la Messa delle 10 o quando con infinita dolcezza si interessava ad ogni cantore. La Laura si ricorda che al suo primo concerto le scivolò uno spartito da sotto la cartellina che andò a finire direttamente ai piedi del Maestro… lasciamo immaginare a voi la faccia con cui l'ha guardata.. anzi, fulminata! Insomma sono tantissimi i ricordi ma è difficile descriverli a parole.. a volte sono sensazioni legate ad immagini confuse.

Durante gli anni della sua malattia siamo spesso andate a trovarlo, era quasi una necessità interiore. Era bello confrontarsi con lui sul coro perché in lui si respirava tutto l'amore e la dedizione che ci aveva dedicato per una vita intera. Questo suo amore ed affetto erano contagiosi e ci rendevano ancora più felici di far parte del coro. Quando abbiamo deciso di prendere in mano la Scuola di Canto  per dare un futuro al coro, il Maestro è stato sempre presente per ascoltare i nostri sfoghi, i nostri dubbi e le nostre difficoltà. Ci sorrideva, pensando a quando lui aveva iniziato, ci incoraggiava dicendoci di essere pazienti e di dare tempo al tempo e ci dava sempre consigli preziosi. Era una consolazione poter confrontarci con lui perché all'inizio è stato veramente difficile. Ora la Scuola, che è sua eredità, è alla fine del secondo anno e noi siamo onorate di poter trasmettere ai piccoli l'amore per la musica, il canto corale, lo stare insieme con la stessa pazienza, l'amore e la  dedizione che il maestro ci ha insegnato per tutta la vita fino alla fine dei suoi giorni.  

Sei stato e sempre sarai un padre per tutti e per ciascuno!

Grazie Maestro!